news Latte artificiale con olio di palma: torna l’incubo del 3-mcpd

18 Agosto 2020by 0
Want create site? Find Free WordPress Themes and plugins.

Ancora una volta l’olio di palma torna a far parlare di sé. E lo fa nel modo peggiore con un allarme sul 3-Mcpd, il contaminante di processo cancerogeno, nel latte artificiale. A trovarlo, in quantità che possono anche superare la dose giornaliera tollerabile (è il caso del barattolo realizzato dall’australiana Bellamy’s organic, Infant Formula 1) fissata dall’Autorità europea per la sicurezza alimentare (EFSA) l’Hong Kong Consumer Council, associazione dei consumatori che ha sottoposto a test 15 formule per neonati.

Secondo il test del Consumer Council su 15 alimenti per lattanti preconfezionati, tutti sono risultati contenere il contaminante 3-monocloro-1,2-propanodiolo (3- MCPD).
Mentre alcune marche di latte artificiale potrebbero costare il doppio di altre, i risultati del test hanno mostrato che l’energia e le 33 sostanze nutritive contenute in diversi modelli erano più o meno le stesse.
Il test ha anche rilevato che la differenza tra il contenuto di alcuni nutrienti di 6 prodotti e quello specificato sull’etichetta del prodotto ha superato il limite di tolleranza. Il contenuto di L-carnitina in un caso era quasi il 40% inferiore al valore dichiarato. Il Consiglio ha fornito tutti i risultati dei test al Centro per la sicurezza alimentare (CFS) per il follow-up.

3-MCPD rilevato in tutti i latti artificiali

Il 3-MCPD è identificato come contaminante. Secondo i rapporti pubblicati dal Comitato congiunto FAO / OMS di esperti sugli additivi alimentari (JECFA) e dall’EFSA, il consumo giornaliero eccessivo di 3-MCPD per un periodo prolungato influenzerebbe negativamente le funzioni renali e il sistema riproduttivo maschile degli animali da laboratorio. Negli ultimi anni, 3-MCPD, espresso come esteri di 3-monocloro-1,2-propanodiolo (3-MCPDE) e un cancerogeno genotossico chiamato glicidolo, espresso come esteri gilcidilici (GE), sono stati trovati in alimenti come olio di palma e latte artificiale. Si formano durante l’affinamento ad alta temperatura del grasso vegetale. Gli studi hanno anche rivelato che attraverso l’idrolisi di 3-MCPDE e GE nei tratti intestinali, sarebbero stati rilasciati rispettivamente 3-MCPD e glicidolo con proprietà tossicologiche.

È stato riscontrato che tutti i 15 alimenti testati avevano 3-MCPD da 13 a 120ug / kg. Prendendo come esempio un bambino di un mese che pesa 4,3 kg, la dose giornaliera massima tollerabile provvisoria (PMTDI) di 3-MCPD e 3-MCPDE fissata dal JECFA è di 17.2ug (indipendente o totale) mentre lo standard stabilito dall’EFSA è maggiormente rigoroso con Tolerable Daily Intake (TDI) a soli 8.6ug. Usando il Bellamy’s Organic con il livello più alto di 3-MCPD come esempio, il contenuto è 120ug / kg. Se un neonato viene nutrito secondo la quantità raccomandata sull’etichetta, un neonato di un mese consumerà 106 g di latte artificiale, con un’assunzione di 3-MCPD superiore alla DGA dell’EFSA. Per i neonati nutriti solo con latte artificiale, il rischio per la salute è maggiore.

Il glicidolo è classificato come cancerogeno genotossico ed è presente come GE negli alimenti. Si consiglia ai consumatori di ridurre al minimo l’assunzione il più possibile. Nel test, è stato riscontrato che 9 latti contenevano GE con livelli compresi tra 1,1 e 29ug / kg, tutti inferiori al livello massimo dell’UE (50ug / kg).

Il test ha anche rilevato in 15 casi tracce di piombo. Il latte con il livello più alto conteneva 0,010 mg per kg, che era in piena conformità con il regolamento 2018 sull’adulterazione alimentare (contaminazione metallica) che dovrebbe essere implementato a novembre di quest’anno e anche il livello massimo della Commissione del Codex Alimentarius (Codex ) standard (0,01 mg per kg). Questo livello di contenuto non dovrebbe rappresentare un rischio per la salute di neonati e bambini piccoli.

Il Salvagente ha realizzato un test su 18 latti artificiali venduti in italia, che uscirà il 28 agosto. Non perdere il numero della rivista, prenotalo nella tua edicola di fiducia e se vuoi essere sicuro di trovarla abbonati qui

il Salvagente

Did you find apk for android? You can find new Free Android Games and apps.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Want create site? Find Free WordPress Themes and plugins.
Chi SiamoCentro Servizi Casabase
Un interlocutore unico, per ogni tua esigenza.
Compila i tuoi documentiServizi Online
SitemapI Nostri Servizi
Resta in contatto con noiI Social di CASABASE
Seguici sulla nostra pagina Facebook.

© 2020 – Centro Servizi Casabase

© 2020 – Centro Servizi Casabase

Did you find apk for android? You can find new Free Android Games and apps.