news Pfas, un test Usa li ha trovati in 1 bottiglia di acqua minerale su 5

28 Settembre 2020by 0
Want create site? Find Free WordPress Themes and plugins.

Il portale dei consumatori Usa Consumer Reports ha testato 47 acque in bottiglia, trovando in diversi casi Pfas all’interno. Le sostanze perfluoro alchiliche, utilizzate in campo industriale per la loro capacità di rendere i prodotti impermeabili all’acqua e ai grassi, ma diversi studi hanno dimostrato la loro natura di interferenti indocrini, in grado di condizionare pesantemente lo sviluppo nei feti e nei bambini.

I test

Nel numero di agosto 2020 del Salvagente il test di laboratorio su 25 acque frizzanti vendute in Italia, alla ricerca di metalli pesanti e pesticidi. Per acquistare il numero clicca qui

I test di Consumer Reports si sono concentrati su quattro metalli pesanti (arsenico, cadmio, piombo e mercurio), oltre a 30 prodotti chimici Pfas. L’International Bottled Water Association, un altro gruppo, afferma che supporta i limiti federali per Pfas e che l’acqua in bottiglia dovrebbe avere livelli di Pfas inferiori a 5 ppt per ogni singolo composto e 10 ppt per più di uno. Alcuni esperti dicono che il limite per i livelli totali di Pfas dovrebbe essere ancora più basso, 1 ppt. La maggior parte dei prodotti non gassati testati da Cr aveva livelli rilevabili di Pfas, ma solo due – Tourmaline Spring e Deer Park – hanno superato 1 parte per trilione. L’acqua in bottiglia prodotta da Whole Foods e venduta su Amazon contiene alti livelli di arsenico. Nestlé, che produce Deer Park, afferma che i suoi test più recenti per il marchio hanno indicato livelli non rilevabili di Pfas.

Acqua liscia

Tutta l’acqua non gassata che Cr ha testato aveva livelli di metalli pesanti ben al di sotto dei limiti di sicurezza Usa, con un’eccezione: Starkey Spring Water, di proprietà di Whole Foods. Aveva livelli di arsenico appena al di sotto del limite federale di 10 parti per miliardo e più di tre volte il livello consigliato di Cr di 3 ppb.

Acqua gassata

Tutta l’acqua gassata testata era inferiore ai limiti legali per i metalli pesanti e nessuna aveva livelli di arsenico superiori al massimo consigliato di 3 parti per miliardo di CR. Ma molti prodotti avevano quantità misurabili di Pfas. Phil Brown, del PfasProject Lab della Northeastern University di Boston, afferma che il processo di carbonatazione potrebbe essere un fattore per la presenza di Pfas. L’acqua di fonte potrebbe anche contenere più Pfas o il trattamento utilizzato da alcuni marchi non rimuove il Pfas al di sotto di 1 parte per trilione.

Le aziende si difendono

Topo Chico, prodotto da Coca-Cola e con i più alti livelli di Pfasnei test di Cr, ha detto che “continuerà a fare miglioramenti per prepararsi a standard più rigorosi in futuro”. Nestlé, produttore di Poland Spring e Perrier, ha affermato che i suoi recenti test non hanno rilevato Pfas. Brian Ronholm, direttore della politica alimentare di Cr, afferma che la presenza dei Pfas nell’acqua gassata evidenzia la necessità per il governo federale di stabilire limiti scientifici per i composti nell’acqua potabile in bottiglia e in rubinetto.

il Salvagente

Did you find apk for android? You can find new Free Android Games and apps.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Want create site? Find Free WordPress Themes and plugins.
Chi SiamoCentro Servizi Casabase
Un interlocutore unico, per ogni tua esigenza.
Compila i tuoi documentiServizi Online
SitemapI Nostri Servizi
Resta in contatto con noiI Social di CASABASE
Seguici sulla nostra pagina Facebook.

© 2020 – Centro Servizi Casabase

© 2020 – Centro Servizi Casabase

Did you find apk for android? You can find new Free Android Games and apps.