news Sospetta intossificazione da botulino: sono 30 gli operai della Palermo-Messina ricoverati

7 Ottobre 2020by 0
Want create site? Find Free WordPress Themes and plugins.

Salgono a 30 – di cui sette in terapia intensiva – gli operai del cantiere del raddoppio ferroviario della linea Palermo-Messina ricoverati nei giorni scorsi negli ospedali di Cefalù e Termini Imerese per una sospetta intossicazione da botulino.

Sotto accusa un’insalata di tonno, pomodori e mozzarella fornita dal catering esterno della Toto Costruzioni Generali – società che sta gestendo il raddoppio ferroviario – ai lavoratori, più di un centinaio, impegnati nel lavori del raddoppio ferroviario nel tratto Ogliastrillo-Castelbuono. Sull’accaduto indaga la magistratura e sono in corso le indagini del Nas mentre all’Istituto superiore di sanità sono in corso le analisi per valutare se si tratta di un caso di botulismo oppure no.

Pasquale De Vardo è il segretario organizzativo della Feneal Uil di Messina e spiega al Salvagente: “Esprimiamo la nostra solidarietà ai lavoratori e alle loro famiglie. Devo dire che l’azienda si è mossa subito mettendo in campo tutte le risorse necessarie e ci risulta che ha anche subito rescisso il contratto di fornitura con il catering“. Il catering era temporaneo, ci spiega il sindacalista, in quanto è in costruzione la mensa nel campo base del cantiere a Cefalù che sarà gestita direttamente dalla Toto Costruzioni. “Vogliamo ovviamente – conclude De Vardo – che sull’accaduto sia fatta chiarezza fino in fondo per salvaguardare la salute dei lavoratori”.

Italia paese con il maggior numero di botulismo

L’Italia è il paese europeo con il maggior numero di casi di botulismo. Dal 1986 al giugno 2019, 342 incidenti di botulismo che hanno coinvolto 501 persone sono stati confermati da test di laboratorio, secondo i dati riportati dal National Reference Center for Botulism (CNRB). Il botulismo è una condizione rara ma pericolosa per la vita causata dalle tossine prodotte dai batteri Clostridium botulinum. Nel botulismo di origine alimentare, i sintomi generalmente iniziano da 18 a 36 ore dopo aver mangiato un alimento contaminato. Tuttavia, possono iniziare non appena sei ore dopo o fino a 10 giorni dopo. Può causare sintomi tra cui debolezza generale, vertigini, visione doppia e difficoltà a parlare o deglutire. Paralizza i muscoli respiratori, quindi la maggior parte dei pazienti deve essere posta in supporto vitale. Possono verificarsi anche difficoltà di respirazione, debolezza di altri muscoli, distensione addominale e costipazione. Le persone che soffrono di questi problemi devono consultare immediatamente un medico.

il Salvagente

Did you find apk for android? You can find new Free Android Games and apps.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Want create site? Find Free WordPress Themes and plugins.
Chi SiamoCentro Servizi Casabase
Un interlocutore unico, per ogni tua esigenza.
Compila i tuoi documentiServizi Online
SitemapI Nostri Servizi
Resta in contatto con noiI Social di CASABASE
Seguici sulla nostra pagina Facebook.

© 2020 – Centro Servizi Casabase

© 2020 – Centro Servizi Casabase

Did you find apk for android? You can find new Free Android Games and apps.