news Burger vegetali: poche proteine complete e tanti additivi

8 Ottobre 2020by 0
Want create site? Find Free WordPress Themes and plugins.

I prodotti vegetali piacciono sempre di più: sono una buona alternativa agli alimenti di origine animale ma quel che non sappiamo e se sono anche sani come lascia intendere la comunicazione sulla loro confezione. Per scoprirlo l’associazione francese Consommation, logement et cadre de vie (CLCV) ha esaminato 95 prodotti a base vegetale tra polpette di verdure, carni vegetali (bistecche, salsicce), crocchette e cordon-blue impanati. Questi prodotti sono fatti principalmente di soia, uno dei legumi più proteici, o di cereali come grano saraceno, frumento o avena.

Ebbene, da un punto di vista nutrizionale l’associazione ha rilevato che l’apporto nutrizionale è adeguato: l’83% di loro ha un punteggio Nutri-Score A o B; gli altri hanno un grado C o D e sono per lo più prodotti impanati. Unico rammarico è che solo in una piccola percentuale di alimenti questo sia visibile sulla confezione grazie al logo Nutri-score che compare solo sul 18% delle confezioni.

Proteine ​​che non sono completamente “utilizzabili” dall’organismo

Discorso diverso sulle proteine. Se è vero che una buona metà del campione contiene una buona quantità di proteine, è anche vero che si tratta di proteine “incomplete”. Nessuna proteina vegetale, infatti, da sola contiene i nove amminoacidi (i “mattoni” che compongono le proteine) necessari per costruire muscoli, enzimi, anticorpi, ecc. La soluzione è unire, nello stesso piatto, proteine ​​di cereali e legumi come lenticchie, ceci … Peccato che questi alimenti non hanno mai la combinazione di questi due tipi di proteine. Quindi, se un pancake contiene solo semi di soia, è meglio mangiarlo con un cereale come riso o grano.

Ingredienti vegetali, ma anche acqua e additivi

Altra osservazione fatta dal CLCV: la composizione di questi prodotti rimane disomogenea, soprattutto in termini di proporzione di ingredienti di origine vegetale. Si va dal 53% in media per i pancake a solo il 30% per le imitazioni di carne. La stragrande maggioranza delle referenze contiene almeno un additivo (texturizzante, aroma, colorante, ecc.). Il resto è principalmente acqua e grasso.

Inoltre, gli ingredienti vegetali sono presenti non allo stato grezzo, ma sotto forma di farina testurizzata, isolato, fiocchi reidratati e altri. È quindi difficile dare loro un’immagine di cibo sano!

È più costoso e meno buono

Sui prezzi, i risultati sono controintuitivi. Più costosi sono i prodotti, più tendono ad avere un cattivo punteggio nutritivo e una bassa quantità di ingredienti vegetali, come la maggior parte delle “carni false”.

Meglio optare per le frittelle di verdure: sono meno costose (mediamente 14 € / kg, contro 16 € / kg per le imitazioni di carne), con un profilo nutrizionale migliore, maggiori quantità di ingredienti vegetali e Origine francese. Inoltre, contengono pochi o nessun additivo.

il Salvagente

Did you find apk for android? You can find new Free Android Games and apps.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Want create site? Find Free WordPress Themes and plugins.
Chi SiamoCentro Servizi Casabase
Un interlocutore unico, per ogni tua esigenza.
Compila i tuoi documentiServizi Online
SitemapI Nostri Servizi
Resta in contatto con noiI Social di CASABASE
Seguici sulla nostra pagina Facebook.

© 2020 – Centro Servizi Casabase

© 2020 – Centro Servizi Casabase

Did you find apk for android? You can find new Free Android Games and apps.