news“Ho già avuto il Covid, devo o posso vaccinarmi?”

5 Marzo 2021by 0

L’Agenzia italiana del farmaco ha messo a punto un sito ad hoc che raccoglie le principali domande e risposte sulle modalità di somministrazione dei vaccini. Premesso che allo stato attuale, il ministero della Salute ha stilato un calendario vaccinale in cui stabilisce talune priorità che ciascuna regione attua in base alla propria organizzazione e, soprattutto, sulla base delle dosi di vaccino che riceve settimanalmente e mensilmente. Tra le tante domande, la più attuale è se chi ha già contratto l’infezione deve o può farsi la vaccinazione. L’Aifa su questo punto è molto chiara sostenendo che “le persone con pregressa  infezione da SARS-CoV-2 confermata da test molecolare o antigenico, indipendentemente se con COVID-19 sintomatico o meno, siano vaccinate con una unica dose di vaccino dopo almeno 3 mesi ma non oltre  6 mesi dal riscontro positivo  di infezione“. Dunque, se sono passati più di sei mesi dal primo tampone positivo, sarà necessaria la somministrazione della vaccinazione in due dosi.

L’Agenzia, tuttavia, fa due distinguo. Il primo riguarda coloro che sono inc una con una terapia immusoppressiva e che abbiano già contratto l’infezione: questi soggetti devono essere vaccinati con doppia dose entro i primi 3 mesi dalla diagnosi di infezione da SARS-CoV-2. Coloro, infine, che contraggono l’infezione tra la somministrazione della prima e della seconda dose, non è necessario che ricevano subito la seconda dose ma possono vaccinarsi (con un’unica dose) al 6° mese dopo la guarigione.

 

il Salvagente

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Chi SiamoCentro Servizi Casabase
Un interlocutore unico, per ogni tua esigenza.
Compila i tuoi documentiServizi Online
SitemapI Nostri Servizi
Resta in contatto con noiI Social di CASABASE
Seguici sulla nostra pagina Facebook.

© 2020 – Centro Servizi Casabase

© 2020 – Centro Servizi Casabase