newsIl vecchio inquilino non paga le bollette e il fornitore tiene in ostaggio il nuovo

5 Marzo 2021by 0

Caro Salvagente, il vecchio inquilino (forse già moroso), è deceduto e gli eredi non hanno pagato bollette (e fitti) rinunziando all’eredità. I gestori, particolarmente l’elettrico, si rifiutano di attivare nuove utenze se non vengono pagate le precedenti bollette. Come posso fare?

Francesco Bellicosa

Caro Francesco, vediamo quanto ci ha suggerito Valentina Masciari, responsabile utenze dell’associazione Konsumer Italia.

Partiamo dal principio che non può e non deve accollarsi debiti creati da persone estranee, che nulla hanno a che fare con lei. Va anche detto che il gestore, comunque, può interrompere la fornitura di luce o gas, nel caso in cui ci siano fatture non pagate ma il debito rimane in capo a chi lo ha generato.

Il contatore che serve l’ utenza, sarà dunque chiuso per morosità, ma nei casi di voltura o subentro non si è assolutamente tenuti a pagare il debito pregresso per riattivare l’utenza, se questo non è riportabile al nuovo intestatario.

Può accadere  che il subentro risulti complicato o persino impossibile, come nel caso del lettore, perché il fornitore tenta, seguendo una procedura non corretta, di recuperare le somme non pagate da altri.

Sarà sempre  il fornitore infatti, a decidere se procedere o meno a cambiare l’intestatario del contratto dopo aver accertato la sua estraneità con l’inquilino precedente, ma è anche vero che non può tenere “in ostaggio” quel contatore.

A questo punto, il signor Francesco deve richiedere all’attuale fornitore, esibendo il suo contratto di affitto o altro titolo di possesso sull’immobile, la voltura del contratto in questione, dichiarando la sua estraneità con l’inquilino precedente.

Il fornitore attuale, può rifiutarsi di procedere al cambio intestatario del contratto ma deve comunicare tale scelta, tale rifiuto, sul portale del SII (Sistema Informativo Integrato), istituito presso l’Acquirente Unico, che ha la funzione di gestire i flussi informativi fra i soggetti che partecipano ai mercati dell’energia elettrica e del gas secondo le regole e i procedimenti definiti dall’Autorità.

A quel punto il nostro lettore, si potrà quindi rivolgere a un nuovo fornitore, che tenendo conto del rifiuto presente sul SII da parte del precedente fornitore, potrà procedere con l’attuazione della richiesta del cliente.

il Salvagente

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Chi SiamoCentro Servizi Casabase
Un interlocutore unico, per ogni tua esigenza.
Compila i tuoi documentiServizi Online
SitemapI Nostri Servizi
Resta in contatto con noiI Social di CASABASE
Seguici sulla nostra pagina Facebook.

© 2020 – Centro Servizi Casabase

© 2020 – Centro Servizi Casabase