fbpx
 

newsInterferenti endocrini, la lista di frutta e verdura da evitare

24 Marzo 2021by 0

Non conosci il Salvagente? Scarica GRATIS un numero della nostra rivista cliccando sul pulsante qui in basso e scopri cosa significa avere accesso a un’informazione davvero libera e indipendente

Sì! Voglio ricevere GRATIS un numero del Salvagente

 

I consumatori dovrebbero evitare l’esposizione agli interferenti endocrini. Tuttavia se in alcuni casi questo è possibile, si pensi alle sostanze sospettante di interferire con il sistema ormonale usate nei cosmetici per le quali si può evitare di acquistare i prodotti che li contengono leggendo l’inci, in altri casi è impresa ardua se non impossibile. Per ovviare a questo PAN Europe ha messo a punto una guida per aiutare i consumatori a fare scelte informate nell’acquisto di frutta e verdura.

Ciliegie e pere: da evitare. Sì all’avocado

Utilizzando i dati dell’Efsa, ha individuato tre categorie di rischio, dal rosso al verde passando per l’arancione: in ognuna ha raggruppato i prodotti in base alla frequenza della presenza di pesticidi potenzialmente dannosi per il sistema ormonale (segue dopo l’infografica).

Alcuni prodotti ortofrutticoli come patate, cereali, olive e avocado sono sulla “lista verde” dei prodotti PAN che sono generalmente privi di residui EDP, mentre prodotti come ciliegie, pesche, fragole e pere sono sulla lista rossa PAN e dovrebbero essere evitati del tutto. Se possibile, dovrebbe essere sostituito un elenco intermedio di “arance” con, tra gli altri, uva, mele e mirtilli. I prodotti della lista rossa possono essere sostituiti da prodotti della lista verde o da prodotti biologici: secondo gli esperti del Pan, il consumo di cibi biologici è l’unica soluzione certa per evitare gli interferenti endocrini.

I rischi dell’effetto cocktail

Dalla ricerca del Pan è emerso che alcuni prodotti, ad esempio ciliegie e pere, possono contenere fino a 7 EDP contemporaneamente. Nella pesche addirittura se ne contano in alcuni casi 9. Sul rischio dell’effetto cocktail è ancora tutto da vedere e dimostrare: nella comunità scientifica c’è chi sostiene che la presenza contemporanea di diverse sostanze amplifichi i rischi della singola sostanza.

I rischi dei 5 pesticidi interferenti endocrini

Boscalid
• Danni alla tiroide – alterazioni istopatologiche tiroidee: ipertrofia e iperplasia delle cellule follicolari, aumento del peso tiroideo
• cambiamenti degli ormoni tiroidei: diminuzione dei livelli di T3 e T4, diminuzione del livello di TsH
• malformazioni della prole: deregolamentazione dello sviluppo fetale: ossificazione incompleta del centro toracico, aborto.

Ditiocarbammati (mancozeb ecc.)
• Danni alla tiroide, iperplasia follicolare, pallore colloidale e accumulo di colloide, ipotiroidismo, diminuzione dei livelli di T3 e T4, aumento di TsH
• Tumori tiroidei, carcinomi tiroidefollicolari, adenomi, iperplasia nodulare e ipertrofia / iperplasia
• Danni al sistema riproduttivo, sviluppo fetale, diminuzione del feto vivo
• Cambiamenti istopatologici alle ovaie e ai testicoli
• Recettore androgeno legante

Tebuconazole
• problemi di riproduzione, sviluppo fetale (malformazioni scheletriche e / o esterne), diminuzione del peso fetale, perdite post-impianto, riassorbimenti
• Danni ai reni, istopatologia surrenalica
• problemi con la prole, – aumento la distanza anogenitale, capezzoli nei maschi,
• organi sessuali, aumento dell’istopatologia delle vescicole seminali, riduzione del peso delle vescicole seminali, aumento dell’istopatologia dei testicoli, riduzione del peso dei testicoli
• Cambiamenti ormonali, diminuzione dei livelli di testosterone nei testicoli dei feti maschi, livelli di ormoni steroidei alterati nella madre.

Iprodion
• Molti problemi di riproduzione
• Cambiamenti ormonali, aumento dei livelli di estradiolo, cambiamenti nei modelli di secrezione di lH e testosterone, diminuzione dei livelli di testosterone

2,4-d
• effetti negativi sulle ghiandole ormonali, aumento del peso tiroideo relativo, separazione prepuziale ritardata e diminuzione della LABc e del peso della prostata, diminuzione del peso del testicolo, peso delle ghiandole sessuali accessorie, diminuzione dei cambiamenti istopatologici nei testicoli
• Cambiamenti sui livelli ormonali, diminuzione dei livelli di testosterone, diminuzione dei livelli sierici di T4 e / o T3, debole competizione per i siti di legame della tiroxina nel siero, diminuzione di lH e FsH
• modifica della prole, diminuzione della vitalità della figliata e della sopravvivenza del cucciolo durante l’allattamento, diminuzione dell’indice di lattazione e del peso del cucciolo

il Salvagente

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Chi SiamoCentro Servizi Casabase
Un interlocutore unico, per ogni tua esigenza.
Compila i tuoi documentiServizi Online
SitemapI Nostri Servizi
Resta in contatto con noiI Social di CASABASE
Seguici sulla nostra pagina Facebook.

© Centro Servizi Casabase

© 2020 – Centro Servizi Casabase