newsEuropa 2050, un mondo senza api. La Commissione Ue presenta “Pollinator Park” l’esperienza in realtà virtuale per sensibilizzare sulla crisi ecologica

25 Marzo 2021by 0

“Europa 2050, A seguito di una cascata di crisi ecologiche, il nostro mondo è stato privato di insetti impollinatori, ecosistemi sani e flora ricca”. Non è l’incipit di un libro di fantascienza ma le parole scelte dalla Commissione Ue per presentare Pollinator Park, un’esperienza di realtà virtuale che simula un mondo senza impollinatori per sensibilizzare sulla catastrofe ecologica che rischiamo disinteressandoci del problema.
“Pollinator Park è stato progettato in collaborazione con Vincent Callebaut, noto in tutto il mondo, “archiobiotect”. È un’esperienza di realtà virtuale interattiva di 30 minuti ed emotivamente coinvolgente che ti immerge in un mondo futuristico in cui uomo e natura coesistono in armonia, sperando di cambiare prospettiva e aiutare a invertire la tendenza” scrive nella pagina dedicata del sito, la Commissione Ue. Si può accedere all’esperienza tramite browser web, oppure tramite visualizzatori di realtà virtuale come Oculus Rift

I pericoli in corso per gli impollinatori in Europa

La Commissione europea spiega: esistono migliaia di diversi impollinatori selvatici in Europa, e aiutano le piante selvatiche a riprodursi e le colture a produrre semi, frutta e noci e altri cibi gustosi da mangiare. In Europa, gli impollinatori sono principalmente insetti, come api, sirfidi, farfalle, falene, vespe, coleotteri e altre specie di mosche. Alcune di queste specie sono addomesticate, come ad esempio un’ape mellifera. Avere una comunità di impollinatori ricca di specie è essenziale per mantenere gli ecosistemi sani e resilienti, quindi è importante comprendere e proteggere tutte le nostre specie impollinatrici. Circa 4 fiori e colture selvatiche su 5 necessitano di impollinazione animale, almeno in una certa misura. Il nostro cibo e la nostra salute dipendono da questo. Si stima che il contributo agricolo degli impollinatori all’economia dell’UE si aggiri intorno ai 10-15 miliardi di euro. Negli ultimi decenni, gli impollinatori sono diminuiti in termini di presenza e diversità nell’Ue. Molti degli impollinatori selvatici europei sono minacciati a causa dell’uso non sostenibile della terra, della gestione agricola intensiva e dei pesticidi, delle specie esotiche invasive, dell’inquinamento ambientale e dei cambiamenti climatici. Le api selvatiche come i bombi, le api minerarie e le api che nidificano nelle cavità sono considerate gli impollinatori più essenziali, seguite dalle sirfidi. Nel 2017, uno studio tedesco ha rilevato che le popolazioni di insetti volanti sono diminuite di oltre il 75% in soli 27 anni, con gli impollinatori selvatici in particolare che devono affrontare una vasta gamma di minacce che stanno guidando il loro declino. In effetti, la Lista rossa europea delle api IUCN ha rivelato che circa una specie di api europee su dieci rischia l’estinzione.

Cosa sta facendo l’Ue?

Il 1 ° giugno 2018 la Commissione europea ha adottato una comunicazione sulla prima iniziativa dell’UE in assoluto sugli impollinatori selvatici. L’iniziativa fissa obiettivi strategici e una serie di azioni che l’UE e i suoi Stati membri devono intraprendere per affrontare il declino degli impollinatori nell’UE e contribuire agli sforzi di conservazione globale. Stabilisce il quadro per un approccio integrato al problema e un uso più efficace degli strumenti e delle politiche esistenti. L’iniziativa fissa obiettivi a lungo termine (verso il 2030) e azioni a breve termine nell’ambito di tre priorità: Migliorare la conoscenza del declino degli impollinatori, delle sue cause e conseguenze; Affrontare le cause del declino degli impollinatori; Aumentare la consapevolezza, coinvolgere la società in generale e promuovere la collaborazione; Le azioni saranno finalizzate entro la fine del 2020. La Commissione intraprenderà quindi un riesame e, sulla base di questo, valuterà eventuali futuri follow-up.

il Salvagente

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Chi SiamoCentro Servizi Casabase
Un interlocutore unico, per ogni tua esigenza.
Compila i tuoi documentiServizi Online
SitemapI Nostri Servizi
Resta in contatto con noiI Social di CASABASE
Seguici sulla nostra pagina Facebook.

© 2020 – Centro Servizi Casabase

© 2020 – Centro Servizi Casabase