newsGreen pass Ue: come si ottiene, a chi è rivolto, quando serve e per quanto tempo dura

3 Giugno 2021by 0

Arrivano finalmente le linee guida del certificato Covid europeo per muoversi all’interno dell’Unione europea. Vediamo di seguito le domande e le risposte principali e le differenze rispetto al green pass italiano, di cui riportiamo qui i dettagli.

Da quando è operativo il green pass Ue

Sarà operativo dal 1° luglio e permetterà a chi lo possiede di viaggiare nei paesi Ue senza fare la quarantena una volta arrivati in uno stato diverso. L’esenzione, secondo le ultime indicazioni della Commissione, varrà anche per i minori che viaggiano con genitori esentati, e per i bambini al di sotto dei 6 anni non sarà necessario il test. I primi giorni di giugno è previsto il lancio del portale web che consentirà al certificato di funzionare.

Chi può richiederlo?

A differenza del certificato italiano dove basta avere fatto la prima dose, il Digital Green Certificate sarà disponible per le persone che hanno completato il ciclo vaccinale. Anche chi è guarito dal Covid (per un periodo fino a 180 giorni dopo il test molecolare positivo) e chi ha un tampone negativo.

Da quando è valido?

Nel caso dei vaccinati, sarà valido 14 giorni dopo l’ultima dose del vaccino. Nel caso dei guariti dal virus, vale a partire dall’undicesimo giorno dopo il test negativo che determina la guarigione. Nel caso del pass ottenuto tramite tampone negativo fatto ad hoc, la validità è di 48 ore per i test antigenici e 72 per quelli molecolari.

In che formato sarà disponibile?

In formato digitale o cartaceo, e avrà un codice QR, che sarà leggibile in tutti gli Stati membri. Il pass funzionerà anche attraverso una app, scaricabile sul proprio smartphone. In Italia verranno utilizzate le app Immuni e IO. Il certificato, per i vaccinati, avrà una validità di 12 mesi.

Cos’è il freno di emergenza?

Gli Stati membri sono comunque liberi di reintrodurre restrizioni in caso di recrudescenze della pandemia.

Chi rilascia il green pass?

Per i vaccinati, la certificazione è rilasciata, in formato cartaceo o digitale, dalla “struttura sanitaria ovvero dall’esercente la professione sanitaria che effettua la vaccinazione”. Per i guariti dal Covid la certificazione verde è rilasciata in formato cartaceo o digitale, dalla struttura presso la quale è avvenuto il ricovero del paziente affetto da Covid-19, oppure, per i pazienti non ricoverati, dai medici di medicina generale e dai pediatri di libera scelta. Il risultato negativo del tampone viene attestato dalla farmacia o dal laboratorio privato in cui si effettua il test molecolare o antigenico.

 

 

 

il Salvagente

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Chi SiamoCentro Servizi Casabase
Un interlocutore unico, per ogni tua esigenza.
Compila i tuoi documentiServizi Online
SitemapI Nostri Servizi
Resta in contatto con noiI Social di CASABASE
Seguici sulla nostra pagina Facebook.

© 2020 – Centro Servizi Casabase

© 2020 – Centro Servizi Casabase