fbpx
 

newsUsa, le catene di fast food spendono di più in pubblicità su giovani neri e ispanici

27 Giugno 2021by 0

Secondo una nuova ricerca pubblicata oggi dal Rudd Center for Food Policy and Obesity dell’Università del Connecticut, l’industria del fast food ha speso 5 miliardi di dollari in pubblicità nel 2019 e le pubblicità hanno preso di mira in modo sproporzionato i giovani neri e ispanici. A riportare la notizia è Eurekalert, che sottolinea: “Il nuovo rapporto, Fast Food Facts 2021, rileva che la spesa pubblicitaria annuale del settore nel 2019 è aumentata di oltre 400 milioni di dollari dal 2012 e che bambini e adolescenti guardavano in media più di due spot televisivi di fast food al giorno”.

Come la pubblicità influenza i consumi dei più giovani

L’esposizione frequente e diffusa al marketing dei fast food aumenta le preferenze dei giovani e il consumo di fast food, che è in gran parte ricco di calorie, zucchero, grassi e sodio. Il fast food rappresenta il 40% di tutte le spese di marketing di alimenti e bevande destinate a bambini e adolescenti (2-17 anni). Utilizzando i dati Nielsen del 2019, lo studio ha rilevato che i bambini di età compresa tra 2 e 5 anni hanno visualizzato una media di 830 annunci TV per fast food nel corso dell’anno, mentre i bambini di età compresa tra 6 e 11 anni hanno visualizzato 787 annunci e adolescenti e adolescenti di età compresa tra 12 e 17 anni. 775 annunci. Quasi tutti questi annunci hanno promosso voci di menu normali a pieno contenuto calorico o i ristoranti in generale, mentre solo l’1% degli annunci visualizzati promuoveva voci di menu più salutari dei ristoranti. Inoltre, solo il 10% degli annunci visualizzati dai bambini è apparso durante la programmazione televisiva per bambini e meno del 10% degli annunci promuoveva pasti per bambini.

La pubblicità mirata “razziale”

Lo studio mostra anche che le disparità nella pubblicità mirata razziale ed etnica si stanno ampliando. La spesa pubblicitaria dei fast food sulla televisione in lingua spagnola è aumentata, con un aumento del 33% rispetto ai livelli del 2012. I giovani neri hanno visto il 75% in più di annunci di fast food rispetto ai loro coetanei bianchi, rispetto a una differenza del 60% riscontrata nel 2012, anche se il pubblico televisivo tra tutti i giovani è in calo. Sia sulla programmazione televisiva in lingua spagnola che su quella per i neri, i ristoranti pubblicizzavano le loro voci di menu a basso costo e di grande valore e le offerte di pasti in modo sproporzionato rispetto ad altri tipi di programmazione, e nessuna voce di menu salutare veniva pubblicizzata sulla TV in lingua spagnola. “Il consumo di fast food da parte di bambini e adolescenti è aumentato nell’ultimo decennio e la pubblicità dei fast food gioca sicuramente un ruolo in questo aumento”, ha affermato la dott.ssa Jennifer Harris, consulente di ricerca senior per le iniziative di marketing presso il Rudd Center e co- autore dello studio. “I nostri risultati mostrano che queste pubblicità prendono di mira in modo sproporzionato i giovani neri e ispanici, gruppi che già affrontano un rischio maggiore di obesità e altre malattie legate all’alimentazione. Inoltre, molte aziende di fast food pubblicizzano le recenti introduzioni di voci di menu più sane come prova del loro impegno a migliorare nutrizione, ma raramente promuovono questi articoli nella loro pubblicità”.

I consigli degli autori dello studio

Gli autori dello studio formulano raccomandazioni sui passi concreti che i ristoranti fast food possono intraprendere per limitare tale marketing, come l’espansione dell’autoregolamentazione volontaria dell’industria per limitare la pubblicità di alimenti non salutari ai bambini fino a 14 anni come minimo, la sospensione della pubblicità per le voci di menu regolari sui canali televisivi per bambini e ponendo fine a un marketing sproporzionatamente alto per i giovani ispanici e neri.

il Salvagente

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Chi SiamoCentro Servizi Casabase
Un interlocutore unico, per ogni tua esigenza.
Compila i tuoi documentiServizi Online
SitemapI Nostri Servizi
Resta in contatto con noiI Social di CASABASE
Seguici sulla nostra pagina Facebook.

© Centro Servizi Casabase

© 2020 – Centro Servizi Casabase