fbpx
 

newsLo Iap bacchetta Collistar: il claim delle bende snellenti e drenanti svia i consumatori

4 Agosto 2021by 0

Secondo l’Istituto di autodisciplina pubblicitaria, il messaggio con cui Collistar sponsorizza le sue bende snellenti drenanti è suscettibile di fuorviare il pubblico dei consumatori, attirando l’attenzione sul messaggio e sul prodotto pubblicizzato in base all’indicazione di risultati particolarmente eclatanti.

Secondo il Presidente del Comitato di Controllo, la comunicazione commerciale “Bende Snellenti Drenanti Collistar”, rilevata su Facebook tramite un post sponsorizzato il 17 giugno 2021 è manifestamente contraria agli artt. 2 – Comunicazione commerciale ingannevole – e 23 – Prodotti cosmetici e per l’igiene personale – del Codice di Autodisciplina della Comunicazione Commerciale.

Ad avviso dell’organo di controllo infatti la modalità comunicazionale adottata è suscettibile di fuorviare il pubblico dei consumatori, attirando l’attenzione sul messaggio e sul prodotto pubblicizzato in base all’indicazione di risultati particolarmente eclatanti, che si susseguono in sequenza,100% riduzione circonferenza coscia, dopo la prima applicazione”, “93% ritenzione idrica ridotta dopo 4 settimane”, “90% pelle visibilmente più levigata dopo la prima applicazione, suscettibili di essere ridimensionati una volta compreso il reale tenore della comunicazione in questione.

I dati percentuali che appaiono in grande evidenza nel messaggio sono suscettibili di indurre i destinatari a ritenere che i vantati effetti si verifichino nella misura percentuale indicata, quando invece tali indicazioni si riferiscono unicamente alle percentuali dei soggetti sottoposti a test, che hanno osservato un qualche effetto derivante dall’uso delle bende cosmetiche in questione. Tale rilevante circostanza non è tuttavia chiarita in modo corretto dalla scritta richiamata dall’asterisco, che nell’economia del messaggio non assume una adeguata visibilità per il ridotto corpo del carattere adottato.

Peraltro laddove si afferma che l’efficacia delle bende cosmetiche è clinicamente dimostrata si crea ulteriore confusione con i vanti relativi alla ritenzione idrica e alla pelle più levigata, che sono invece solo oggetto di autovalutazione da parte delle donne sottoposte al test.

Tutto ciò considerato, occorre peraltro sottolineare che l’ingannevolezza di un messaggio pubblicitario deve essere valutata non solo per il contenuto dello stesso, ma anche in considerazione del pubblico cui è destinato, costituito da persone particolarmente sensibili ai temi dell’estetica e per questo motivo portate ad una decodifica più allettante ed illusoria delle promesse del facile ottenimento di risultati particolarmente ambiti, con la conseguente amplificazione dei profili di ingannevolezza.

 

il Salvagente

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Chi SiamoCentro Servizi Casabase
Un interlocutore unico, per ogni tua esigenza.
Compila i tuoi documentiServizi Online
SitemapI Nostri Servizi
Resta in contatto con noiI Social di CASABASE
Seguici sulla nostra pagina Facebook.

© Centro Servizi Casabase

© 2020 – Centro Servizi Casabase