fbpx
 

newsConsiglio Ue, la Slovenia ha firmato contratti di sponsor con 9 aziende

20 Agosto 2021by 0

Ci risiamo: anche la Slovenia ha firmato accordi di sponsorship per supportare la presidenza di turno del Consiglio europeo. Lo denuncia la Ong Foodwatch che ha chiesto formalmente al governo sloveno di chiarire “su come la presidenza intende garantire che vengano evitati conflitti di interesse“.

Il governo Lubiana ha recentemente firmato accordi di sponsorizzazione con 9 società: lo sponsor principale, è la Radeče papir nova, è un’azienda di prodotti di carta, ci sono poi BIOKODA, società che si occupa di sviluppare software per la sicurezza,  Pulp and Paper Institute, società di consulenza in materia di economia circolare, Telekom Slovenije, principale operatore telefonico del paese, Dana, società alimentare che produce acqua in bottiglia e succhi di frutta, Cifra komunikacijski sistemi, aziende attiva nella sicurezza informatica, Mediainteractive, società di comunicazione, Zajc Polona, Pottery Art, azienda ceramistica, Dr. Orel, Buckwheat Beer, importante birrificio sloveno che produce birra da grano saraceno.

Quasi tutte le recenti presidenze della Ue, ricorda Foodwatch, hanno accettato la sponsorizzazione di società nazionali o multinazionali. Nel 2018, ad esempio, l’Austria è stata sponsorizzata da Audi e dal gruppo assicurativo VIG, la Bulgaria dall’Associazione dell’industria bulgara delle bevande e BMW. Coca-Cola aveva già sostenuto la presidenza polacca nel 2011.

Il governo sloveno, riporta la Ong, ha dichiarato che “queste sponsorizzazioni non influenzeranno o saranno considerate influenti su alcuna decisione politica durante la nostra presidenza” e che “osservano da vicino tutte le attività dei nostri sponsor per assicurarsi che il nome o il logo del Consiglio non sarà usato“.

Ma il sito web dell’azienda cartaria, Radeče papir nova, afferma tutt’altro: “In qualità di partner principale della presidenza slovena del Consiglio della Ue, siamo entrati con orgoglio in un ruolo completamente nuovo, che, oltre a una grande responsabilità, porta noi anche un’eccezionale opportunità per un riconoscimento internazionale ancora maggiore, promozione della nostra creatività, innovazione, maestria e tradizione nell’industria della carta che conserviamo già da 285 anni. Sfrutteremo al massimo i numerosi incontri al più alto livello dell’Ue per presentare le nostre migliori soluzioni“. Inoltre,  denuncia Foodwatch, c’è un video promozionale per l’azienda con il logo del Consiglio per la presidenza slovena.

Secca la risposta di Foodwatch: “Chiediamo chiarimenti e chiediamo alla presidenza di assicurare al pubblico che questi articoli promozionali legati alle riunioni formali del Consiglio vengano messi offline e che ciò non accadrà più con nessuna delle società sponsor. Foodwatch non smetterà di esercitare pressioni sugli Stati membri affinché rinuncino alla sponsorizzazione privata. La Germania ha avuto una presidenza senza sponsorizzazioni nel 2020 e non c’è motivo per cui altri non dovrebbero seguire questo esempio. Ci concentreremo ora in particolare sulla Francia, che assumerà la presidenza dell’Ue nel gennaio 2022″.

il Salvagente

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Chi SiamoCentro Servizi Casabase
Un interlocutore unico, per ogni tua esigenza.
Compila i tuoi documentiServizi Online
SitemapI Nostri Servizi
Resta in contatto con noiI Social di CASABASE
Seguici sulla nostra pagina Facebook.

© Centro Servizi Casabase

© 2020 – Centro Servizi Casabase