fbpx
 

Latte artificiale, gli studi che lo “difendono” non sono attendibili

19 Ottobre 2021by 0

I recenti studi sul latte artificiale sono parziali e per questo motivo c’è bisogno di un “cambiamento sostanziale” nel modo in cui vengono somministrati e segnalati gli studi clinici sulle formule per l’infanzia. A dirlo una revisione scientifica pubblicata di recente sul BMJ. Gli autori della ricerca sostengono che gli  studi sulle formule “mancano di indipendenza o trasparenza” e hanno, altresì, affermato che i risultati pubblicati si basano su “rapporti selettivi”​.

“L’industria delle formule è strettamente coinvolta nelle sperimentazioni sulle formule, i risultati sono quasi sempre riportati come favorevoli ed esiste poca trasparenza sugli obiettivi della sperimentazione o sulla segnalazione dei risultati”, hanno scritto gli autori nel BMJ.

Necessario un cambio di passo

Per tutte queste ragioni, gli autori della revisione hanno sottolineato la necessità di un cambiamento sostanziale nella conduzione e nella segnalazione delle prove sulle formule per proteggere i partecipanti da danni e i consumatori da informazioni fuorvianti.

Negli ultimi anni, diversi gruppi del mondo accademico e della scienza normativa hanno sollevato preoccupazioni circa lo svolgimento e la segnalazione delle prove sul latte artificiale. Nel 2017, gli accademici hanno chiesto prove più solide a sostegno delle indicazioni sulla salute delle formule per lattanti, quindi un documento del 2020 ha sostenuto che le indicazioni di marketing sulle formule per lattanti dovrebbero essere vietate. Altri hanno suggerito che le procedure di prova potrebbero contravvenire al Codice internazionale di commercializzazione dei sostituti del latte materno fornendo una formula gratuita ai partecipanti. Ad esempio, fornendo campioni gratuiti di latte artificiale nei reparti maternità: una pratica attuale anche nel nostro paese come abbiamo denunciato in questo articolo.

Analisi di prova​

Questi studi sono stati condotti principalmente in Europa (42%), Asia (28%) o Nord America (18%). Erano piccoli (dimensione media del campione 114) e il 76% aveva un obiettivo di superiorità. Gli interventi sulle formule studiati erano prebiotici o probiotici (42%), modifiche alla fonte o al contenuto proteico (29%) o al contenuto di grassi (12%). L’esito primario più comune era l’aumento di peso (36%), seguito dalla salute intestinale (26%), dalle misure di assorbimento dei nutrienti (10%), dal comportamento (6%) e dall’allergia (6%). Pochi degli studi avevano un obiettivo registrato chiaro e un esito primario, o un protocollo pubblicamente disponibile.

L’80% degli studi presentava un alto rischio di bias, di solito a causa dell’esclusione inappropriata dei partecipanti dall’analisi o dalla segnalazione selettiva. Ad esempio, quasi la metà degli studi progettati per mostrare un aumento di peso adeguato non ha mostrato l’equivalenza, ma l’interpretazione dei dati degli autori ha supportato un aumento di peso adeguato nel 95% degli studi.

L’analisi dell’esito primario era favorevole nel 42% degli studi, l’interpretazione dell’esito dell’autore era favorevole nel 69% degli studi e le conclusioni astratte erano favorevoli nel 92% degli studi. La formula di intervento è stata favorita nell’84% degli studi di superiorità, mentre la formula di controllo è stata favorita solo nel 12% di questi studi.

Il 6% degli studi non ha citato una fonte di finanziamento. Dei 117 studi che hanno riportato una fonte, l’84% ha ricevuto sostegno dall’industria del latte artificiale, sebbene in sette di questi il ​​sostegno fosse limitato alla donazione della formula dello studio. Il 77% degli studi supportati dall’industria delle formule aveva almeno un autore affiliato a una società di formule. Solo il 14% degli studi pubblicati non ha avuto conflitti di interesse, definiti come studi in cui la principale fonte di finanziamento non aveva alcun interesse commerciale nel risultato e gli autori non avevano legami finanziari con un’entità con un interesse commerciale nel risultato.

 

 

il Salvagente

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Chi SiamoCentro Servizi Casabase
Un interlocutore unico, per ogni tua esigenza.
Compila i tuoi documentiServizi Online
SitemapI Nostri Servizi
Resta in contatto con noiI Social di CASABASE
Seguici sulla nostra pagina Facebook.

© Centro Servizi Casabase

© 2020 – Centro Servizi Casabase